Di mattina presto… i primi commenti

Immevole su aNobii racconta che:

Ho letto questo libro tutto d’un fiato. L’amicizia, l’amore, la scoperta del sesso, il tradimento, le difficoltà a comunicare e a sentirsi compresi in famiglia. La lettura di questo libro mi ha riportato con la mente indietro nel tempo, alla mia adolescenza/gioventù, ha rievocato emozioni e sentimenti.

Di mattina presto… in libreria!

Potete cominciare ad assaggiare Di mattina presto, a digiuno qui:

Libreria della Torre, via Vittorio Emanuele II 34, Chieri (TO) – www.libreriadellatorre.it – Tel. 011/9416300

Libri e…, via Carlo Alberto 2, Chieri (TO) – www.libreriarco.it Tel. 011/9400205

Libreria dell’Arco, via San Domenico 23, Chieri (TO) – Tel/ fax 011/9472687

I romanzi sono meglio del prozac?

Sempre più persone sono convinte di sì, e tra queste anche i medici che prescrivono la partecipazione ai gruppi di lettura per patologie come la depressione e l’ansia al posto di antidepressivi e psicofarmaci.

Se ne parla su un articolo comparso il 16 febbraio scorso su D – La Repubblica delle Donne.

Il filosofo bulgaro-francese Tzvetan Todorov nel suo saggio “La letteratura in pericolo” afferma la necessità di salvare la letteratura perché sarà lei a salvarci la vita, grazie alla capacità dei romanzi di reinventare il nostro mondo interiore, di farci orientare nella vita e, talvolta, di curarci.

Pare che nei Paesi anglosassoni si stia assistendo ad un vero e proprio boom di gruppi di lettura grazie ai quali le persone si incontrano per leggere insieme.

Secondo il dottor Allan Yates, uno dei dirigenti del servizio sanitario di Liverpool: “Leggere insieme aiuta a […] comprendere le proprie emozioni“.

L’articolo può essere letto per interso sul sito del settimanale seguendo il link sopra.

Chi legge vola… e talvolta guarisce.

Una presentazione “metallica” a Torino per L’Antidoto di José Luis Peixoto

presentazione de L'Antidoto di José Luis Peixoto

Questo pomeriggio, alle 18:30 presso la Libreria Massena di Torino, via Massena (ma va?) 28, ci sarà la presentazione del libro “L’Antidoto” di José Luis Peixoto.

Conducono le danze il padrone di casa, Beppe, Antonio Fournier dell’Università di Torino e l’autore, stella della nuova letteratura portoghese.

Il libro è fortemente ispirato all’ultimo disco dei Moonspell, il gruppo metal portoghese, e ha la prefazione di
Cristina Scabbia
dei Lacuna Coil

See you later.