Prima di andare all’inferno… Bikers (ed altra gente)

Bikers (ed altra gente)Quante strade deve percorrere un uomo prima di poterlo chiamare un uomo?” domandava Bob Dylan nella celeberrima “Blowing in the wind”, e la risposta, si sa, soffia nel vento.
Ma appunto per questo noi possiamo rispondere: infinite strade, soprattutto le più difficili, anche quelle che possono condurre all’inferno.

In un certo senso, fu proprio la strada che conduceva “all’inferno” quella scelta dal KANISTERS MC CUNEO quando, ormai alcuni anni fa, decisero di intraprendere la via che li avrebbe portati in breve tempo ad entrare nel mondo della leggenda: oggi sono HELLS ANGELS MC CUNEO, uno dei molti chapter italiani degli Hells Angels.

Ma come la maggior parte delle leggende affonda le sue radici nella storia, così “BIKERS (ed altra gente)” di Carlo Adriano approfondisce – superando stereotipi e falsi luoghi comuni – la dimensione reale di un Motorcycle Cluble leggi e i riti che regolano questo mondo affascinante ma, in realtà, poco conosciuto. Condividere una concezione della vita nella quale la moto, e tutto ciò che si collega al suo simbolismo, assume un valore fondamentale.

Un libro assolutamente inedito, che inneggia alla libertà, allo spirito di fratellanza ed al nomadismo tipici dei bikers, con una galleria di personaggi e di situazioni che danno voce ad emozioni profonde. Un libro che non dovrebbe mancare nella biblioteca di ogni vero motociclista e che, pur nel suo piccolo, non sfigura troppo accanto a “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” (di Robert Pirsig) o “Due ruote e una sella” (di Stefano Disegni); qualcuno tra quelli che lo hanno letto ha tirato in ballo “I diari della motocicletta” di Ernesto Che Guevara. In ogni caso, “BIKERS (ed altra gente)” è un libro che merita di essere letto.

Per info e acquisti, puoi contattare direttamente l’autore via email: orsokmc@yahoo.it

Profondo Noir – dacci oggi il nostro orrore quotidiano…

Profondo Noir
Profondo Noir

strani scherzi del fato, di quelli che, se ci fai caso, ti sembra di sentire aleggiare nell’aria odore di zolfo…
strani incontri, di quelli che ti cambiano la vita, e non necessariamente in meglio.
strani viaggi, talvolta senza ritorno.
strani risvegli, di quelli che vorresti ripiombare subito in un sonno senza sogni.
strani appuntamenti, di quelli che avresti fatto meglio a ricordare.
o a dimenticare.

tra veglia e sogno, tra luce e tenebra, tra vita e morte, in città spettrali, paesaggi onirici, visioni terrificanti, Profondo Noir è un biglietto di sola andata.

Indice dei racconti:

Anno nuovo, vita nuova :: Amanda Zito
Dobro Jutro :: Katia Ceccarelli
Gridalo forte :: Pietro Caturano
Il dubbio :: Frank La Tanica (Cristiano Varotti)
Con il cuore tra i coglioni :: Stefano Zucchi
Amore e pillole :: Alba Coglitore
Per amore di Irene :: Carlo Adriano
Il Veleno delle Lucciole :: Giorgia Rebecca Gironi
EX :: Domenico Cosentino
Volvo S80 :: Federico Zazzara
Assassino di carta :: Gianfranco Cambosu
Io so :: Sara Monteverde
Stella :: Ersilia Cacace
Tierra Caliente :: Gennaro Chierchia
22 :: Sergio Paoli
Nessun Dorma :: Alessio Taffarello

Sta per arrivare…

17/2/2009: esce dal buio

Profondo Noir

dacci oggi il nostro orrore quotidiano…

Profondo Noir
Profondo Noir

l’intervist(in)a: Carlo Adriano

che libro avresti voluto scrivere?
L’Odissea, tanto per non volare troppo alto.

in quale libro ti piacerebbe vivere?
Più che nel libro, nell’epoca in cui Ludovico Ariosto ha scritto “L’Orlando furioso”, vale a dire il Rinascimento.

quale libro rileggi più spesso?
Se come risposta vale anche una parte di un libro (ma che libro!), la prima cantica della Divina Commedia, l’Inferno.

quale personaggio letterario vorresti essere?
Voland, il diavolo de “Il maestro e Margherita”, di Michail Bulgakov.

qual è il primo libro di cui ti sei innamorato? e l’ultimo?
Il primo è stato sicuramente il “Don Chisciotte”, di Cervantes, l’ultimo “Idee: il catalogo è questo”, di Umberto Galimberti.

cosa cerchi in un libro?
Me stesso, anche se può sembrare presuntuoso; ma sono convinto che in ogni buon libro ci sia una parte di ogni essere umano.

quale autore/autrice vorresti intervistare? cosa gli chiederesti?
Platone, il più grande dei filosofi. E le domande sarebbero innumerevoli: dalla cronologia dei suoi Dialoghi al suo rapporto sia con Socrate che con Aristotele, dall’illustrazione dei suoi “miti” filosofici, soprattutto quello di Atlantide, al rapporto tra politica e filosofia.

Se dovessi salvare un solo libro dalla distruzione di tutti i libri del mondo, quale sceglieresti?
Il manifesto del Partito Comunista” di Karl Marx.

Carlo Adriano ha scritto il racconto Malcom Mac Duncan per “Ho preso in mano quella fotografia e…” e il racconto Per amore di Irene sull’antologia Profondo Noir in uscita il 17 febbraio.

Un autore al giorno…: Carlo Adriano

Carlo Adriano è nato a Torino nel 1947. Attualmente vive in provincia di Cuneo. Laureato in filosofia presso l’Università di Torino, per oltre venti anni ha lavorato in fabbrica; successivamente si è dedicato all’insegnamento negli istituti superiori. Nel 2000 ha pubblicato “Bikers (ed altra gente)”.
Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto Malcom Mac Duncan.