“Ho preso in mano quella fotografia e…” a Roma

giovedì 19 febbraio 2009

ore 18:30

Samantha Terrasi e Alessandro Galli

presentano

“Ho preso in mano quella fotografia e…”


Libreria Nero Su Bianco

Piazza San Cosimato, 16 zona Trastevere

Roma

l’intervist(in)a: Alessandro Galli

1. che libro avresti voluto scrivere?
Ce ne sono molti che, leggendoli, mi salta al naso la smania di riscriverli.. firmandoli di mio. Credo che sceglierei “Il Pendolo di Foucault”, “Q” e i primi 50 numeri di Dylan Dog,

2. in quale libro ti piacerebbe vivere?
Assolutamente un libro di Marquez. forse “Cent’anni di solitudine” atmosfere bellissime. Magari guardando le storie dal di fuori, a scanso di equivoci…


3. quale libro rileggi più spesso?

torno su GGM: “L’amore ai tempi del colera” è anche l’unico libro che abia letto più di 5 volte. 15, per la precisione. quando sono fuori per lavoro e non ho la mia libreria a portata di mano ne compro una copia. sono arrivato a sette… ho fatto molti regali. poi.

4. quale personaggio letterario vorresti essere?
Mattia Pascal… a volte lo spero vivamente.

5. qual è il primo libro di cui ti sei innamorato? e l’ultimo?
il primo credo fosse “Il raggio verde” di Verne. l’ultimo è “Lo zahir”di Coelho. mi piace tanto che non riesco a finirlo.

6. cosa cerchi in un libro?
Di solito non cerco nulla. A volte mi faccio prendere dalla veste grafica, altre dal titolo, più spesso dall’argomento, quasi sempre dal nome dell’autore.
Forse, però, pensandoci, cerco la sorpresa.

7. quale autore/autrice vorresti intervistare? cosa gli chiederesti?
Intervisterei due autori: Valerio Evangelisti per chiedergli … una benedizione… e Dan Brown per chiedergli… i danni.

Alessandro Galli ha scritto il racconto Alice pubblicato in “Ho preso in mano quella fotografia e…”

Un autore al giorno…: Alessandro Galli

Nella vita, oltre alla calvizie, esercita la professione di scrittore e regista teatrale. Dal mese di ottobre 2008 è direttore artistico del teatro della Lunastorta di Roma. Parallelamente lavora con il suo gruppo di lavoro teatrale “La Compagnia densa”, con il quale ha già portato in scena cinque opere. La sesta esordirà a gennaio 2009. Cura laboratori di creatività teatrale e scrittura scenica a Roma e sul territorio nazionale. Da grande voleva fare l’ascensorista ma soffre di vertigini.

Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto il racconto Alice.

Le sue tracce virtuali sono su:
http://www.lacompagniadensa.org
http://www.myspace.com/lacompagniadensa

Ma è molto meglio seguirlo dal vivo a teatro.