Voglia di scrivere? Comincia dall’incipit…

Incipit è un corso di scrittura organizzato a più mani e tenuto nei locali della Libreria Massena28 di Torino.

Coordinano il progetto e la sua organizzazione Marianna Martino, titolare di Zandegù Editore, e Virginia Michetti, ideatrice del corso, giornalista e blogger.

Per info, iscrizioni, date e costi date un’occhiata al sito.

Portici di Carta 2009: la libreria più lunga del mondo è a Torino

Il 26 e il 27 settembre a Torino: incontri con gli autori, presentazioni con gli autori, spazio bimbi e robe cioccolatose

dal sito Portici di Carta:

Il 23 settembre i nomi degli autori e il programma

Il programma completo e i nomi degli ospiti verranno svelati al pubblico mercoledì 23 settembre, in una conferenza stampa che si terrà alle 11.30 presso il Caffè Neuv Caval ‘d Brôns (piazza San Carlo, 155, Torino).

Il percorso

Per un intero week-end i portici di via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice si trasformano in un’immensa bancarella. Migliaia e migliaia di titoli per lettori di tutte le età, per tutti i gusti e tutte le tasche. Un’offerta irresistibile per il lettore appassionato, una tentazione per il semplice curioso, una proposta divertente anche per il passante impegnato nello shopping.
In Piazza San Carlo il corner per gli eventi ospiterà un ricco programma di incontri con gli autori, presentazioni, dibattiti, tavole rotonde e spettacoli.

La carica dei 120

A gestire le librerie sono come di consueto oltre 120 librai di Torino e provincia: dalle grandi catene internazionali alle librerie indipendenti, dalle librerie antiquarie ai remainders fino a quelle più specializzate. L’ultimo best seller e il titolo raro, il volume antico e il fuori catalogo, il manuale tecnico e il testo professionale, il libro per ragazzi e quello in lingua straniera: a Portici di Carta c’è tutto.

Le Vie del Libro

Il percorso di Portici di Carta è suddiviso in tratti tematici, vere e proprie «vie del libro» che facilitano l’orientamento nei diversi generi: la Via dei Ragazzi, della Storia, dei Viaggi

Ci vediamo a Portici di Carta!

Scrittori Precari Reading tour

Anteprima “Scrittori precari Reading tour 2009”

17 – Roma, dalle ore 18 alle 24, Associazione culturale Simposio, via dei Latini 11
Maratona letteraria:
Gianluca Liguori, Antonio Romano, Girolamo Grammatico, Ilaria Mazzeo, Simone Ghelli, Cristian Giodice, Dario Falconi, Peppe Fiore, Alex Pietrogiacomi, Roberto Mandracchia, Angelo Zabaglio, Alessandro Hellmann, Luca Piccolino, Luca Moretti, Cristiano Armati, Andrea Coffami, Dario Morgante, Massimiliano Coccia e Vanni Santoni. Inframezzi musicali di Mad. Res. Klern

Tour precario settembre 2009

19 – Napoli, ore 19, Libreria Ubik, via Benedetto Croce, 28
Ospiti Marco Marsullo e Raffaella R. Ferré

22 – Firenze, ore 21.30, Libreria La Cité, Borgo San Frediano 20r
Ospiti Vanni Santoni e Ilaria Giannini

23 – Bologna, ore 19.30, Libreria Zammù, via Saragozza 32a
Ospite Decimo Cirenaica

24 – Milano, ore 19.30, Frida Café, via Antonio Pollaiuolo 3
Ospite Giacomo La Franca

25 – Meldola (FC), ore 21.00, Casa del Cuculo, via Ceppareto 14

26 – Giano dell’Umbria (PG), ore 19:00, Repubblica di Frigolandia, Località La Colonia/Montecerreto
Ospite Barbara Pinchi

Per informazioni: scrittoriprecari@yahoo.it
scrittoriprecari.wordpress.com

Festivaletteratura 2009 a Mantova

Dal 9 al 13 settembre 2009 si tiene a Mantova il Festivaletteratura.

Questa edizione rende omaggio a Muriel Barbery, autrice de L’eleganza del riccio.

Tra gli ospiti: Stefania Bertola, Luca Bianchini, Roberto Calasso, Eva Cantarella, Lella Costa, Mario Calabresi, Paolo Colagrande, Sandrone Dazieri, Erri de Luca, Alicia Gimenez-Bartlett, Paolo Giordano, Nadine Gordimer, Sophie Kinsella, Paola Mastrocola, Margaret Mazzantini, Valerio Massimo Manfredi, Tommaso Pincio, Pulsatilla, Tiziano Scarpa, Luis Sepulveda, Patrizia Valduga, Fay Weldon.

Qui il programma completo della manifestazione.

Lo spazio bianco a Venezia

In concorso alla 66esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia il film diretto da Francesca Comencini Lo spazio bianco, tratto dal romanzo di Valeria Parrella e interpretato da Margherita Buy.

Maria insegna italiano in una scuola serale di Napoli, legge Dante e Leopardi a giganteschi camionisti che faticano a infilarsi nei banchi.
Una sera, tornando a casa, un dolore rotondo e forte la precipita nella sala d’aspetto di un ospedale: «Quelli sono medici, signò, che vi possono rispondere?»
Narrata con una voce ribelle che pure sa trovare i toni dell’indulgenza, una storia che inizia come un destino di solitudine personale e piano piano si trasforma in un caldo coro di scoperte, volti, incontri. Tanto che a Maria sembra quasi che siano la vita e la città a farle da compagne.
Un libro bruciante, profondo e luminoso.

Succede a volte che un imprevisto interrompa il corso normale della vita: un accidente si mette di traverso, e d’un tratto il tempo si biforca. Alla drammatica rapidità dell’istante si affianca un tempo diverso, dilatato e fermo: il tempo dell’attesa. «Io non sono buona ad aspettare, – dice Maria, la protagonista di questo romanzo. – Non sento curiosità nel dubbio, né fascino nella speranza. Aspettare senza sapere è stata la più grande incapacità della mia vita».
Eppure non può fare altro, perché sua figlia Irene è arrivata troppo presto: dietro l’oblò dell’incubatrice, Maria osserva le ore passare come una sequenza di possibilità. Niente è più come prima, la circonda un mondo strano fatto di medici e infermieri, donne accoltellate, attese insensate sui divanetti della sala d’aspetto. Nei giorni si susseguono le sigarette dalla finestrella dell’ospedale, le mense con gli studenti di medicina, il dialogo muto coi macchinari, e soprattutto il suo lavoro: una scuola serale dove un’umanità deragliata fatica sui Promessi Sposi per conquistarsi la terza media fuori tempo massimo.

Nella foto: Valeria Parrella, Francesca Comencini, Margherita Buy (fonte corriere.it)

Julia Roberts a Roma “mangia, prega, ama”

Dal libro al film.

In questi giorni Julia Roberts è a Roma per le riprese del film Mangia, prega, ama, tratto dal bestseller di Elizabeth Gilbert pubblicato in Italia da Rizzoli.

Il libro racconta la storia di una donna americana che, dopo un divorzio, decide di intraprendere un viaggio alla ricerca di se stessa tra Italia, India e Indonesia.

In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l’Italia, dove impara l’arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l’India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l’Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo.

Per esigenze di copione, Julia Roberts indossava tanto di maglioni e giaccone (Elizabeth fa tappa in Italia in autunno) ed era imbottita di gommapiuma per simulare i chili in più necessari.

Sono finiti i tempi in cui Renée Zellweger per recitare ne Il Diario di Bridget Jones, tratto dal romanzo di Helen Fielding, era ingrassata di 12 chili…

Margaret Mazzantini vince il Premio Campiello con Venuto al mondo

Margaret Mazzantini si è aggiudicata il Premio Campiello 2009 con Venuto al mondo pubblicato da Mondadori.

Al secondo posto, Conta le stelle, se puoi di Elena Loewenthal (a destra, nella foto. Fonte La Stampa), edito da Einaudi.

Nella foto, la Mazzantini e la Loewenthal si abbracciano. Solo a luglio scorso la polemica tra Antonio Scurati, autore di Il bambino che sognava la fine del mondo e Tiziano Scarpa vincitore del Premio Strega con Stabat Mater.

Ecco quello che si erano detti: Antonio Scurati? Un “autore pop” costruito “attraverso una strategia propagandistica e pubblicitaria che va avanti da anni”. Tiziano Scarpa? Buffone di corte. Uno scrittore “sintomo della degenerazione della societa’ intellettuale italiana”.

Margaret ed Elena mi sembrano più tranquille, secondo me non si insulteranno 😉

Book show – I libri fuori dai libri a Roma

Non è proprio fame ma voglia di qualcosa di buono? Allora è voglia di libri!

Direttamente dal sito della casa editrice minimum fax vi segnalo questa imperdibile iniziativa.

BOOK SHOW – I libri fuori dai libri

Incontri di letteratura, musica, cinema e teatro a ingresso gratuito
dal 2 al 6 SETTEMBRE 2009, dalle ore 20.45
a piazza Melozzo da Forlì, quartiere Flaminio, Roma

Il programma:

MERCOLEDÌ 2 SETTEMBRE – ore 20.45
NICHEL NIGHT
Le storie dalla collana di narrativa italiana di minimum fax
Testi di Carlo D’Amicis, Peppe Fiore, Valeria Parrella, Veronica Raimo, Elena Stancanelli, Fabio Stassi
letti da Velentina Bardi, Sergio Mancinelli, Manuela Mandracchia, Francesco Montanari, Alvia Reale, Iacopo Venturiero, Mariangeles Torres
con Armando Sciommeri ed Enrico Bracco (percussioni e chitarra)

A seguire, FILM:
Tutta la vita davanti, regia di Paolo Virzì

GIOVEDÌ 3 SETTEMBRE – ore 20.45
OMAGGIO A VIRGINIA WOOLF
Letture da La Signora Dalloway, Diario di una scrittrice, Le onde, Al faro
di Roberta Caronia, Evita Ciri, Marta Nuti, Selene Gandini
con Armando Sciommeri e Enrico Bracco (percussioni e chitarra)

A seguire, FILM:
The Hours, ispirato alla vita di Virginia Woolf, regia di Stephen Daldry

VENERDÌ 4 SETTEMBRE – ore 20.45
OMAGGIO A RAY CHARLES
Dario Cassini legge Brother Ray – L’autobiografia di Ray Charles
con Bruno Marinucci (chitarra acustica) e Fabrizio Frosi (voce e armonica)

SABATO 5 SETTEMBRE – ore 20.45
OMAGGIO A RICHARD YATES
Letture da Revolutionary Road e Undici solitudini
con Valentina Bardi, Francesco Biscione, Anna Ferzetti, Sergio Mancinelli, Francesco Montanari
con Bruno Marinucci (chitarre)

DOMENICA 6 SETTEMBRE – ore 20.45
OMAGGIO A RAYMOND CARVER
Letture da Cattedrale, Di cosa parliamo quando parliamo d’amore, Orientarsi con le stelle
con Francesco Biscione, Paolo Calabresi e Ilaria Geniatempo
con Bruno Marinucci (chitarra) e Fabrizio Frosi (voce e armonica)

Nato per scrivere? Non perderti il concorso Born to write!

BORN TO WRITE

Il bando di concorso nazionale di Narrativa e Poesia BORN TO WRITE è rivolto a giovani scrittori e poeti italiani ed è stato ideato con lo scopo di offrire opportunità di confronto fra i giovani autori partecipanti ed esperti del settore. BORN TO WRITE si articola in due sezioni: la sezione Narrativa e la sezione Poesia. Ogni autore può partecipare a una o a entrambe le sezioni, rispettando le norme del bando di ciascuna sezione.

Il bando BORN TO WRITE – SEZIONE NARRATIVA è aperto a giovani autori, anche non esordienti, in età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti, domiciliati, studenti o lavoratori nel territorio nazionale. I partecipanti dovranno inviare un racconto originale e inedito in lingua italiana per una lunghezza massima di dodicimila battute, spazi inclusi, entro e non oltre il 31 ottobre 2009. Le opere saranno valutate da una Commissione composta, tra gli altri, dallo scrittore Diego De Silva e gli editori Claudia Tarolo e Marco Zapparoli della Casa Editrice Marcos y Marcos.

La Commissione selezionerà dodici autori i cui racconti saranno pubblicati nel corso del 2010 nell’antologia BORN TO WRITE, Narrativa, edita dalla Casa Editrice Marcos y Marcos.
Il bando BORN TO WRITE – SEZIONE POESIA è aperto a giovani autori, anche non esordienti, in età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti, domiciliati, studenti o lavoratori nel territorio nazionale. I partecipanti dovranno inviare la propria produzione poetica originale e inedita in lingua italiana per un numero complessivo di versi compreso tra i duecentocinquanta e i quattrocento, entro e non oltre il 25 settembre 2009. La Commissione selezionerà dieci autori che saranno invitati a partecipare a un laboratorio residenziale di tre giorni di scrittura e poesia che si terrà a Firenze; le opere degli autori selezionati saranno inoltre pubblicate nel corso del 2010 nell’antologia BORN TO WRITE, Poesia, edita dalla Casa Editrice Marcos y Marcos.

Leggi tutte le info sul sito BORN TO WRITE