Novità in catalogo: Ventitré paia d’occhi

A giorni in libreria e da oggi in vendita on line sul catalogo di edizioni 9muse, senza spese di spedizione.

Undici racconti brevi che percorrono diversi generi e si caratterizzano per il colpo di scena finale. Sono storie divertenti e a volte surreali che mantengono un costante contatto con la realtà attraverso richiami personali o battute ironiche e sarcastiche. Undici racconti per ritrovare il buonumore.

Elisa Massari vive a Reggio Emilia dove insegna. Si è laureata con una tesi in letteratura
per l’infanzia che, l’anno successivo, è stata adottata come testo per i corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria e Scienze dell’Educazione.
1000bolleblog.wordpress.com è il suo blog.

Annunci

Novità in catalogo: “Ho preso in mano quella fotografia e…”

A giorni in libreria e da oggi in vendita on line sul catalogo di edizioni 9muse, senza spese di spedizione.

Hai preso in mano quella fotografia e ti sei stupito, l’hai infilata in un cassetto, sei rimasto incantato per cinque minuti, l’hai bruciata, sei scoppiato a ridere, l’hai strappata, ti sei messo a piangere, ti sei alzato, hai smesso di respirare, ti sei seduto, ti sei preparato un caffè, hai sorriso con amarezza, hai spento la sigaretta, ti sei reso conto che non c’eri e ti sei chiesto dov’eri finito, l’hai infilata tra le pagine di un libro.
Lo stesso incipit, quattordici storie diverse e inaspettate.

Un autore al giorno: Giuseppe Guidotti

Giuseppe Guidotti è nato a Vercelli nel 1985. Laureato in Multidams a Torino, nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo intitolato “L’errore”.
Scrive sul blog dentrounerrore.splinder.com e su myspace (/gi_do).
Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto L’ultima della collezione.

Un autore al giorno: Samantha Terrasi

Samantha Terrasi è una sognatrice troppo distratta della realtà, in ascolto di foglie, ma raccogliendo conchiglie.
Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto il racconto Se una foto, un giorno…

Se volete cominciare a sapere qualcosa su di lei, la trovate qui:

mermaid.iobloggo.
licenzapoetica.splinder.com

Un autore al giorno…: Pamela Bertato

Pamela Bertato è nata in un piccolo paesino nei sobborghi di Venezia 24 anni fa. Scrive per necessità fin dall’infanzia. Le parole le escono per non rimanere sepolte nell’anima come l’edera che si insinua nelle fessure dei muri. All’attivo ha più di un centinaio di poesie e più di un racconto breve.
Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto Nuova vita

Potete incontrarla su: http://www.myspace.com/pamelacaos

Un autore al giorno…: Valentina Tomaselli

Valentina Tomaselli è nata a Reggio Calabria e ha vent’anni. Attualmente frequenta il secondo anno della facoltà di Scienze Poltiche di Messina. Ama l’arte sotto ogni sua manifestazione ed è sempre alla ricerca di ciò che è strano e insolito. Concepisce la scrittura come rivoluzione e terapia.

Tra gli altri posti, ha sparso bit su:
http://www.myspace.com/cometasenzarespiro

E ha segnalato così l’uscita del libro sul suo blog

Ci sono nuove pietre da scagliare e nuovi cuori in cui affondare.
Nasce così “Ho preso in mano quella fotografia e..” che raccoglie quattordici diverse storie da cullare.
Io, Valentina Tomaselli, vivo in una di quelle.

Si definisce una fata narcotizzata, una sposa del delirio, e non ho potuto fare a meno di pensare a Isabella Santacroce, quella della prosa misurata ed esplosiva di Zoo.
Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto Parli come la notte, fortissimo.

Novità editoriali: “Ho preso in mano quella fotografia e…”

Esce oggi, con qualche giorno in anticipo, “Ho preso in mano quella fotografia e…”, l’antologia di racconti nati da un unico incipit.

Ho preso in mano quella fotografia e... - edizioni 9muse.net

Dalla quarta di copertina:

“Hai preso in mano quella fotografia e ti sei stupito, l’hai infilata in un cassetto, sei rimasto incantato per cinque minuti, l’hai bruciata, sei scoppiato a ridere, l’hai strappata, ti sei messo a piangere, ti sei alzato, hai smesso di respirare, ti sei seduto, ti sei preparato un caffè, hai sorriso con amarezza, hai spento la sigaretta, ti sei reso conto che non c’eri e ti sei chiesto dov’eri finito, l’hai infilata tra le pagine di un libro.
Lo stesso incipit, quattordici storie diverse e inaspettate”

ISBN 978-88-903365-2-2

In libreria tra pochi giorni.

Un autore al giorno…: Alessandro Galli

Nella vita, oltre alla calvizie, esercita la professione di scrittore e regista teatrale. Dal mese di ottobre 2008 è direttore artistico del teatro della Lunastorta di Roma. Parallelamente lavora con il suo gruppo di lavoro teatrale “La Compagnia densa”, con il quale ha già portato in scena cinque opere. La sesta esordirà a gennaio 2009. Cura laboratori di creatività teatrale e scrittura scenica a Roma e sul territorio nazionale. Da grande voleva fare l’ascensorista ma soffre di vertigini.

Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto il racconto Alice.

Le sue tracce virtuali sono su:
http://www.lacompagniadensa.org
http://www.myspace.com/lacompagniadensa

Ma è molto meglio seguirlo dal vivo a teatro.

Un autore al giorno…: Michela Murialdo

Michela Murialdo è nata a Savona nel 1988. Attualmente frequenta il secondo anno di Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università di Genova. Nello scrivere coniuga la passione per la lettura e la musica

Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto Lucide istantanee.

La trovate su:
http://www.myspace.com/destroyou
http://www.inthearmsofsleep.splinder.com

Di mattina presto… in televisione

Oggi, alle 14:45, Cristiana Palias, attrice e conduttrice televisiva, presenta “Di mattina presto, a digiuno” nella rubrica XXL all’interno del talk show quotidiano CasaMia, in onda su Teleradioerre.

Il programma può essere seguito in diretta in streaming sul sito www.teleradioerre.it

Un autore al giorno…: Fabio Guastalla

Fabio Guastalla ha 25 anni e vive a Mantova. Da quando è uscito dal liceo si guadagna da vivere lavorando in ambito giornalistico. Nel mentre, sta terminando gli studi in Lettere Moderne.
In passato si è occupato dell’organizzazione di manifestazioni musicali; ora si limita ad assistere a un sacco di concerti rock in Italia e all’estero.
Ama viaggiare ma non sopporta l’aereo, e infatti a Capo Nord c’è andato via terra.

Per “Ho preso in mano quella fotografia e…” ha scritto il racconto Capo Nord.

Un autore al giorno…: laDesy

Cominciamo oggi a conoscere gli autori di “Ho preso in mano quella fotografia e…”.

Lei è Silvia Désirée Icardi, meglio conosciuta sulla scena cabarettistica come laDesy, e il racconto che ha scritto si intitola Io e la bastarda.

Ecco come si presenta:
“Silvia Désirée Icardi in arte laDESY nasce a Torino nel 1975, ciò nonostante continua ad avere 27 anni (provate a datarla al carbonio, se non le credete!).
Si è laureata al Dams di Torino in teatro d’animazione, ovvero l’applicazione di tecniche teatrali in ambiti non prettamente scenici.
Lavora in una grande azienda (a Torino qual è la più grande? Ecco, appunto, quella lì…) nella quale si occupa, tra le altre cose di formazione e comunicazione.
Inoltre, da alcuni anni, calca i palcoscenici italiani come cabarettista con il, già menzionato, pseudonimo de laDESY.”

Questo è un assaggio del suo repertorio

E qui è in un servizio del Tg2. Chissà se la riconoscete…

Non è Dostoevskij ma…

[…] L’impressione è comunque positiva, non è Dostoevski, ma ti tiene incollato alle pagine. A differenza di Melissa p. questo è un libro decisamente più vero, sia per lo stile che per le esperienze che per l’anima che ne traspare… eh brava Claudia!

Questo è parte del commento di violacea su aNobii. Il resto – con anticipazioni della trama e del finale! – lo potete leggere sulla scheda del libro.

E’ morto lo scrittore Michael Crichton

😦

Questo il comunicato della famiglia:

‘Mentre il pubblico lo conosceva come un grande autore che ha posto nuovi confini alle nozioni preconcette del mondo intorno a noi, la moglie Sherry, la figlia Taylor, i parenti e gli amici lo hanno apprezzato come marito e padre amorevole e amico generoso, capace di essere fonte di ispirazione e di saper insegnare a vedere le meraviglie del mondo attraverso occhi sempre nuovi. Lo ha fatto con il suo grande senso dell’umorismo. Chi ha avuto il privilegio di conoscerlo personalmente non lo dimenticherà”

www.corriere.it
www.ansa.it

Biblioterapia: quando i libri aiutano a guarire

Mi è ritornato tra le mani un articolo pubblicato il 20 settembre scorso su “la Repubblica” che si intitola “Biblioterapia – Quando i libri aiutano a guarire“. E’ uno dei servizi offerti da una nuova libreria, la School of Life, che si trova a Londra nel quartiere di Bloomsbury, dove nacque l’omonimo circolo letterario legato a Virginia Woolf e sede ancora oggi di molte case editrici e librerie.

Funziona così: se qualcuno ha un problema, lo racconta al libraio e riceverà subito un cofanetto con sei libri scelti dal professor Ronert Macfarlane della Cambridge University, insieme a un volantino che gli spiega la scelta dei titoli.

Benedetta Cibrario, premio Campiello 2008 con Rossovermiglio, dice:

“Ho sempre pensato che i libri fossero la mia salvezza. […] Se hai pensieri pesanti, opprimenti, leggere ti fa spostare il fuoco fuori da te. Ti porta in un’avventura diversa, in un mondo altro, in un viaggio speciale. […] Nei libri puoi trovare la fuga e l’intrattenimento, il piacere e il divertimento, ma anche gli strumenti per scoprire il mondo e te stesso. Le storie sono terapeutche, lo sono i personaggi, le vite degli altri.”