I bambini non leggono, ma l’amore per la lettura è contagioso

I bambini italiani leggono meno rispetto ai loro coetanei europei. E’ quanto emerge dai dati presentati nel corso del convegno “Bambini e adolescenti e valore del libro, tenutosi a Roma il 29 gennaio scorso.

Circa la metà di bambini e ragazzi inseriti all’interno dei processi di scolarizzazione dell’obbligo e superiori dichiara di non leggere alcun libro diverso da quelli di scuola.

 

 I bambini imparano quel che vedono, ai bambini non si trasmettono ideali ma comportamenti.
Non puoi dire a tuo figlio: “Leggi un libro” e poi passare il tempo a guardare la televisione; penserà che leggere è una punizione.
L‘amore per la lettura non si trasmette regalando libri che rimangono sugli scaffali della libreria a prendere polvere ma leggendo insieme ai bambini, anche la classica storia prima di andare a dormire, anche dedicando alla letture alcune ore a scuola, anche portando regolarmente i bambini in biblioteca e lasciandoli liberi di avvicinarsi ai libri nei tempi che riterranno opportuni. Basta volerlo.

La curiosità è la molla che spinge verso l’apprendimento.
Se un bambino ti vede leggere, sarà incuriosito e vorrà scoprire cosa si nasconde in quelle pagine che ti portano così lontano.

Annunci

Chuck Palahniuk: Quando nessuno leggeva la mia roba…

“Dedico questo libro, con un ringraziamento particolare, a… Jason Cheung, Kyle McCormick, Jennis Widmyer, Amy Dalton, Kevin Kolsch … che hanno letto la mia roba quando nessuno leggeva la mia roba”

Chuck Palahniuk

Questa è la dedica con cui si apre Ninna Nanna, uno dei romanzi di Chuck Palahniuk, ormai scrittore affermato dopo il successo di Fight Club.
In questa dedica Palahniuk ricorda i suoi primi lettori, quasi certamente suoi amici, che hanno letto le sue pagine quando ancora non era un autore di culto.

C’è stato un inizio difficile per tutti, giorni in cui le pagine di uno scrittore non interessavano a nessuno, giorni in cui avrebbe voluto un parere, un incoraggiamento e nessuno leggeva la sua roba. Giorni di silenzio, di scoraggiamento.

Ci sono stati giorni così anche per Palahniuk.